Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259

Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259
guaranito - "Acquadolce"
"Acquadolce"
 

bevanda gassata con guaranà del Brasile - formati: bottiglia da 1 litro; bottiglietta da 275 ml; lattina da 330ml

guaranito

8 aprile 2006

L’idea arriva dal Brasile, dove la soda al guaranà è la bevanda nazionale.
Guaranito altromercato è la prima soda al guaranà equo solidale, una bevanda frizzante, dalla ricetta esclusiva elaborata da Ctm in collaborazione con Conselho Geral da tribo Sateré-Mawé per l’estratto e l’esperienza di una piccola azienda italiana a conduzione famigliare, per la produzione.

Questo nuovo prodotto del commercio equo coniuga le proprietà più note del guaranà a proprietà dissetanti e rinfrescanti; ha colore scuro ed gusto non troppo dolce e con personalità, nella quale emerge decisamente l’aroma di questo frutto della foresta tropicale. Un’energia che contagia.
Il 97% degli ingredienti (esclusa l’acqua) è equo e solidale.

Produttore

Guaranito sostiene un progetto di enorme valenza sociale, ambientale e di preservazione dell’unicità e della simbiosi di identità tra la terra indigena del guaranà e i suoi ancestrali abitanti, i Saterè Mawé.
Ctm altromercato da tempo collabora con l’ organzzazione politica ed economica della nazione indigena Sateré-Mawé, che lotta per affermare, in base alla Costituzione brasiliana, autonomia di sviluppo economico e culturale, nel rispetto del popolo indio e della sua Terra: 800 mila ettari, costituiti dal bacino dei fiumi Andirá e Marau; dove vivono 7000 persone sparse in 80 villaggi, e che le autoritá tradizionali definiscono ’santuario ecologico e culturale del Guaranà dei Sateré-Mawé’. Il CGTSM utilizza la rendita della vendita del guaranà per preservare l’ecosistema che costituisce la banca genetica naturale mondiale del guaranà selvatico, per trasformare in giardini forestali le aree degradate, per migliorare le condizioni di vita e di alimentazione della popolazione e riscattare le conoscenze e i valori della cultura tribale. Questo progetto autonomo, premiato all’ Esposizione Universale del 2000 come esemplare per l’ applicazione dell’ agenda 21 delle Nazioni Unite (sviluppo sostenibile e tutela ambientale), si é finora finanziato quasi solo con la vendita del guaranà nella rete del commercio equo.
Nel 2002 Slow Food ha istituito un Presidio internazionale dedicato al guaranà nativo dei Sateré-Mawé.
Lo zucchero di canna proviene invece dal Costa Rica, da Coopeagri, che riunisce coltivatori di canna da zucchero che gestiscono la terra in comune.

Informazioni particolari

Il guaranà (Paullinia Cupana var. Sorbilis) è una liana che produce frutti rossi dalla polpa bianca, i cui semi sono ricchi di guaranina, sostanza dalle proprietà stimolanti. La liana selvatica viene ’domesticata’ dai maestri Sateré con cura religiosa e metodi rispettosi dell’ ambiente, trapiantando in radura le piantine nate in foresta, e consorziandole con altre piante benefiche, in modo da creare dei veri e propri ’giardini forestali’.
I semi, essiccati in forni tradizionali di terracotta, possono essere trasformati in polvere o in estratto di guaranà. A livello locale vengono confezionati in pani o bastoni da grattugiare utilizzando la ruvida lingua ossea del pesce Pirarucu, un gigante ittico che popola le acque dei fiumi locali.
Il guaranà altromercato è un testimone di biodiversità: proviene infatti dalla Terra Indigena Andirà-Marau, cuore delle terre ancestrali dei Sateré-Mawé, al centro dell’Amazzonia brasiliana; dall’unico ecosistema che costituisce la terra d’elezione del guaranà nativo, di cui i Sateré-Mawé sono gli scopritori e i custodi.
Tutte le referenze di Guaranito hanno inoltre una particolare sensibilità ambientale: le bottiglie da 1 litro e da 275 cl sono in vetro completmanete riciclabile, mentre le lattine sono realizzate al 70% con allumino riciclato. Vale anche la pena sottolineare che il riciclo di questo materiale richiede solo il 5% dell’energia necessaria ad estrarre il metallo da minerale e che il Ci.Al. (Consorzio Imballaggi Alluminio - www.cial.it ) ha attivato la campagna di "Raccolta Solidale" rivolta alle organizzazioni del terzo settore, cui viene corrisposto un maggior contributo per ogni chilogrammo di allumio restituito.

Filiera

L’ estratto di guaranà è elaborato in Brasile tramite il Consiglio generale della tribù dei Saterè Mawé, a partire dal casquilho, la parte esterna del frutto, che in genere non viene utilizzata. Un valore in più di questa preziosa pianta. La produzione avviene presso la reysoda di pavia e la distribuzione è di Ctm altromercato.

Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0

Sito realizzato con SPIP 3.0.2 - Squelette ViaSPIP 2.1.10b