Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259

Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259
Moscato d'Asti BIO - "Acquadolce"
"Acquadolce"
 

Moscato d’Asti BIO

Conf. bottiglia 750ml uve da agricoltura Biologica €. 10,00 DISPONIBILITA’ 2

30 marzo 2021

Maramao cooperativa agricola sociale
Dai rifugio al sapore!
agricoltura Caporalato Free

"Coltiviamo terra e relazioni". A questo scopo è nata la cooperativa agricola sociale Maramao, frutto di un progetto di CrescereInsieme onlus.
L’obiettivo è quello di promuovere integrazione sociale, benessere per le persone coinvolte, relazioni di fiducia sul territorio tra chi coltiva e chi consuma i prodotti, possibilità formative edi inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati tra i quali i richiedenti asilo e rifugiati presenti sul territorio.
Per fare questo i soci hanno scelto di investire sul territorio locale inziando col recuperare terreni messi a disposizione dai proprietari e si è deciso di puntare sul metodo biologico e sul lavoro agricolo senza caporalato, veicolo di dignità, fiducia e integrazione a 360 gradi.
Il risultato è doppio: da un lato prodotti etici e sani, dall’altro nuove relazioni basate sulla parità e sul passaggio di competenze per tutelare il paesaggio vitivinicolo piemontese, patrimonio Unesco. Maramao, infatti, ha sede a Canelli, in provincia di Asti. L’idea di fondo è vendere prodotti buoni, perché biologici, proponendo un’economia buona, perché non sfrutta i terreni, ma recupera i territori, promuovendo un lavoro buono, perché rispetta la persona.
Maramao è una cooperativa agricola che si occupa della coltivazione di ortaggi, cereali, uva, nocciole, che commercializza in qunato tali o trasformati in passate di pomodoro, marmellate, succhi di frutta, pane e vino.

Ma chi è "MARAMAO"?
Il nome scelto per la cooperativa nasce dalla volontà di affrontare le nuove sfide di integrazione e coesione sociale con un po’ di autoironia sulla nostra paura e diffidenza nei confronti di chi è diverso e spesso più debole. “Maramao” è un’espressione piemontese utilizzata per indicare lo straniero, il diverso in genere che arriva sul prorpio territorio, sia che provenga da altre parti d’Italia o da un altro Paese.
Frequente è la frase che si può sentire al bar tra anziani: “Ho visto dei maramao in piazza”.
Maramao non è in realtà un aggettivo che viene usato in modo dispregiativo ma un nome che definisce un confine, una distanza, una diversità frutto di diffidenza che può diventare dispregiativo ma assumere anche un connotato di simpatia ed empatia, vinta la diffidenza iniziale.
Ironizzare quindi sulla propria paura, diffidenza che genera chiusura, mettendola al centro per guardarla con comprensione, ricominciare dalla propria miseria umana e da lì ripartire per costruire percorsi di convivenza.

Cittadini del Mondo

La Cooperativa Maramao conta – al momento della fondazione – 10 soci, tra essi ci sono “solo” cittadini del mondo, di cui alcuni italiani e altri richiedenti o titolari di protezione internazionale; tra i soci vi è anche la cooperativa sociale Crescere Insieme, soggetto promotore dell’iniziativa.

Gli obiettivi

La Società Cooperativa Agricola Sociale Maramao prosegue con gli obiettivi che si era data come start-up. E quindi produrre cose buone, in maniera sana e biologica, attraverso un lavoro giusto; nei nostri orti, vigne, noccioleti; siano essi prodotti freschi o trasformati.
Ma l’impegno non si limita alla produzione o alla vendita. Più di ogni altra cosa sta a cuore la formazione… di chi lavora a Maramao e di chi viene in contatto con la struttura.

Inoltre, Maramao si è data – tra gli altri – i seguenti obiettivi (ponendoli come oggetto sociale del proprio statuto):
- progettare, predisporre, eseguire e gestire lavori di sistemazione idraulico-forestale, opere di forestazione, di prevenzione, e di miglioramento dei terreni;

-  dare assistenza alla produzione per l’attuazione di tecniche colturali idonee ad ottenere il miglioramento della qualità e delle caratteristiche della produzione agricola;

-  partecipare alla sperimentazione agraria in ogni livello e grado;
-  assumere lavori di bonifica;
-  svolgere attività di valorizzazione dei prodotti del territorio e del patrimonio rurale e forestale;

- svolgere attività educative, formative e didattiche.

I prodotti
La cooperativa Maramao produce prodotti freschi e trasformati frutto del lavoro dei campi.
Vengono coltivati vigneti le cui uve sono poi affidate a cantine locali per realizzare vini tipici della tradizione di Langhe, Roero e Monferrato, tra cui il Moscato d’Asti Docg, il Barbera d’Asti Docg, il Dolcetto d’Asti Doc e il Cortese dell’Alto Monferrato Doc.
Scopri i prodotti di Maramao cliccando qui

Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0

Sito realizzato con SPIP 3.0.2 - Squelette ViaSPIP 2.1.10b