Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259

Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259
BASTA CON LO SCEMPIO DEGLI ALBERI ABBATTUTI - Comunicato stampa congiunto - "Acquadolce"
"Acquadolce"
 
Home > News > BASTA CON LO SCEMPIO DEGLI ALBERI ABBATTUTI - Comunicato stampa (...)

BASTA CON LO SCEMPIO DEGLI ALBERI ABBATTUTI - Comunicato stampa congiunto

31 maggio 2008

BASTA CON LO SCEMPIO DEGLI ALBERI ABBATTUTI

Quello che si sta verificando con il taglio degli alberi secolari per le vie
di Nettuno è diventato un vero e proprio scempio. Per non parlare del modo
in cui vengono potati quelli che riescono a rimanere in piedi. E’ diventata
ormai una consuetudine, quella di tagliare alberi secolari come i platani di
via Scipione Borghese o effettuare potature fuori tempo come per gli
eucalipti di via Firenze.

Basta la banale motivazione di un fastidio o di un disagio creato ai
cittadini e da parte dell’amministrazione comunale assistiamo ad un
comportamento nei confronti delle ultime oasi di verde pubblico a Nettuno
che sarebbe edificante definire leggero. Una semplice segnalazione da parte
di qualcuno, magari persona influente che immediatamente e senza seguire
nessuna procedura o protocollo previsto in questi casi si mettono in moto le
motoseghe e l’albero va giù. Anzi, se viene richiesto l’abbattimento di una
pianta ne vanno giù più di una, quasi fosse una promozione da discount.

Le motivazioni addotte per presunte malattie contagiose, di cui dovrebbero
essere messe al corrente le autorità preposte per la prevenzione
epidemiologica, sembrano pretestuose e prive di fondamento. Chiediamo che
anche in questi casi ci sia più trasparenza e più consapevolezza da parte
delle istituzioni, considerato che ci vogliono intere generazioni per poter
rivedere piante di quelle dimensioni, di quell’importanza, di quella
bellezza e capaci di dispensarci l’ossigeno e l’ombra che permettono la
nostra sopravvivenza.

Sono esseri viventi e come tutti gli esseri viventi che si ammalano, devono
essere curati, né più né meno delle palme afflitte dal punteruolo rosso.
Oppure dobbiamo avere il sospetto, ancora una volta, e lo scempio degli
alberi al parco Loricina lo conferma, che al posto della vegetazione urbana
si stia preparando una nuova colata di cemento che seppellisca
definitivamente ogni speranza di rinnovamento per la città?

Associazione "I GRILLI SCARDUSI"

Amici di Beppe Grillo di Nettuno & Anzio.

Movimento cittadino CITTAINCOMUNE

CDQV Comitato difesa qualità della vita

ASS. ACQUADOLCE Commercio Equo e Solidale

Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0

Sito realizzato con SPIP 3.0.2 - Squelette ViaSPIP 2.1.10b