Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259

Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.acquadolce.org/home/config/ecran_securite.php on line 259
Che cos'è il Tè - "Acquadolce"
"Acquadolce"
 
Home > Documenti > Che cos’è il Tè

Guida veloce alle caratteristiche e proprietà del Tè

Che cos’è il Tè

12 febbraio 2020

Il tè è una pianta sempreverde della categoria delle Dicotiledoni del genere Camelia, di cui ne esistono diverse varietà; le più importanti sono la Camelia Sinensis varietà Bohera e la Camelia Sinensis varietà Assama.
La varietà Bohera cresce spontaneamente in Cina meridionale, Myammar, la varietà Assama si è diffusa in India. La coltivazione del tè si è diffusa nella fascia tropicale e subtropicale dell’Asia e dell’Africa che , per le caratteristiche della piante relative a temperatura e umidità, ha avuto sviluppo ottimale ad una altitudine di 500 mt sul livello del mare, ma le qualità migliori provengono da zone più elevate. Le foglie vengono raccolte tutto l’anno ogni 8-10 giorni; nelle zone più elevate gli intervalli di raccolta sono più lunghi, limitandosi al periodo tra aprile e novembre.

Caratteristiche e proprietà del tè
Le foglie del tè allo stato secco contengono cellulosa, amido, clorofilla, resine e albuminoidi. Ma le sostanze che hanno fatto del tè la bevanda che conosciamo e apprezziamo sono sostanzialmente due: la caffeina e il tannino.
La caffeina, che nel tè è detta anche teina, stimola il sistema nervoso centrale, è diuretica, stimola il cuore, è rilassante per la muscolatura liscia specie quella dei bronchi, combatte la stanchezza e stimola tutte le facoltà fisiche e psichiche. La caffeina contenuta nel tè non viene trattenuta dal corpo e non provoca nessuna modifica chimica dell’organismo e del cervello e tantomeno provoca cambiamenti della personalità. Inoltre la caffeina contenuta nel tè viene assorbita più lentamente rispetto a quella del caffè, i suoi effetti permangono più a lungo e si fanno sentire poco alla volta.
Quando viene preparato il tè, la caffeina si sprigiona nei primi 2 minuti; subito dopo le foglioline in infusione sprigionano tannino che è un antagonista della caffeina. Pertanto il tè in infusione è eccitante se lasciato per due minuti, non ha nessun effetto se l’infusione dura 5 minuti.
Il tannino ha la proprietà di far precipitare le proteine e spesso viene utilizzato come antidoto di alcuni veleni, ma è più conosciuto per le sue proprietà astringenti.
Il tè preso assoluto non ha nessuna caloria, è una bevanda dissetante e benefica per l’organismo e non fa ingrassare, anzi, per il suo contenuto di flavonoidi (antiossidanti) agisce sul fegato bloccando il colesterolo in eccesso; i polifenoli poi, contenuti nelle foglie essiccate, hanno proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. Inoltre il tè verde contiene molte vitamine del gruppo B dette “vitamine della crescita” che esercitano un’azione antistress, la vitamina C è contenuta nelle foglie verdi, ma si perde nella fermentazione del tè nero. Le vitamine E2 e P fortificano le pareti dei capillari e mantengono l’elasticità della pelle. Il tè verde possiede anche proprietà antiemorragiche per l’apparato gastrointestinale e cerebrale e, da alcuni studi di centri di ricerca giapponesi, risulta che il tè verde possiede proprietà antitumorali.
Il tè viene consigliato anche come un vero e proprio medicamento: nei pediluvi con tè molto forte protratti per diverse settimane è un rimedio efficace contro la micosi; lavarsi il viso con il tè rimasto nella teiera deterge la pelle e combatte la comparsa di foruncoli e lievi impurità della pelle; lavare i capelli con il tè forte li rendono soffici e lucenti. Il tè può essere un ottimo rimedio per l’alitosi o per ovviare ai problemi relativi a consumo di aglio, cipolla, porri, alcol; basta tenere in bocca alcune foglie di tè per alcuni minuti, elimina odori indesiderati dell’alito e allo stesso tempo si combatte la formazione della carie, mantenendo pulito il cavo orale. Poi un leggero infuso di tè verde è l’ideale per lavare gli occhi stanchi e renderli più luminosi.

Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0

Sito realizzato con SPIP 3.0.2 - Squelette ViaSPIP 2.1.10b